I BAMBINI NATURALI

Mi capita di lavorare con i bambini, l’ho sempre fatto, affiancando questo lavoro ai cantieri e alla formazione.

Ho realizzato giardini di scuole di vario grado.
Ho visto bambini e ragazzi appassionarsi ai lavori al punto che, mentre seguivo il cantiere di una scuola, mi è stato chiesto di tenere una lezione agli studenti. I ragazzi, infatti, non potendo scendere in giardino, trascorrevano tutto l’intervallo affacciati alle finestre a guardare i lavori con grande interesse.
Ho accettato con entusiasmo, rispondendo alle loro mille domande e ascoltando le loro esperienze con le piante di casa e con i giardini di famiglia.

E’ molto semplice lavorare all’aperto con i bambini e con i ragazzi, oppure in un’aula dove si parla, si scrive e si disegna la natura, perché il loro coinvolgimento è così alto e personale che tutto accade in modo divertito e attento. Ecco perché “I bambini naturali”: a loro insegno ciò che so sulla natura e, al contempo, sono loro stessi che portano freschezza e genuinità nel lavoro che svolgo.